Get Adobe Flash player

Regard sur les passé

Share

regardsulepasse1

regardsulepasse2

 

9 giugno – Ravenna Festival, Teatro Alighieri, Ravenna

9 agosto – Festival Armonie d’arte, Parco Scolacium, Roccelletta Borgia (CZ)

featuring Sekouba Bambino Diabate e Baba Sissoko

Nella secolare tradizione orale dei canti epici africani, l’inno dell’Almamy Samori Toure racchiude in sé la sofferenza dell’invasione coloniale subìta e la splendida poesia della musica popolare. La Classica Orchestra Afrobeat rilegge questa pietra miliare della cultura africana grazie all’orchestrazione che ne fece l’ensemble guineano Bembeya Jazz National nel ’69 e ad un nuovo arrangiamento che per la prima volta avvicina gli strumenti “colti” europei ai canti orali di quelle terre. Un’ensemble misto e bizzarro, a cavallo tra il barocco ed il popolare, tra l’Europa e l’Africa, impreziosito dalle voci di due griot di fama mondiale: del leggendario cantante guineano Sekouba Bambino Diabate e il maliano Baba Sissoko nel ruolo di narratore. Il concerto verrà registrato e pubblicato su disco per Sidecar.

Share

MaLituanie

Share

malituanie

 

Label: MaLituanie

Bio: MaLituanie"- the first-of-its-kind world music album recorded and released in Lithuania with Malian and Lithuanian musicians.“MaLituanie” was recorded by the prominent Malian world music performer Baba Sissoko together with the professionals of Lithuanian world music scene: multi-instrumentalist Saulius Petreikis, folk singer Laurita Peleniute, vocalist and Baltic psaltery player Indre Jurgeleviciute, and a famous Lithuanian [rock] musician Victor Diawara originally from Mali.More Info

Share

Baba Sissoko & DJ Khalab

Share

DJ KHALAB / BABA SISSOKO / Back to the future of ancient Africa

 

 

baba djkhalab

 

 

Baba Sissoko incontra Dj Khalab in un concerto dove la solare musica africana e il notturno beat metropolitano incrociano i loro passi. Nipote di un celebre griot -una figura chiave della cultura africana di poeta, musicista, predicatore e cantastorie-, griot lui stesso, Baba Sissoko è considerato uno dei musicisti più rappresentativi del Mali. Un progetto “afro-futurista”, incarnando linguaggi contemporanei in suoni così familiari e vivi che risultano come una percezione ancestrale, un ricordo atavico e vivo del tempo passato. Il beat elettronico di Khalab sfiderà i delicati strumenti a corde e le percussioni parlanti di Sissoko e il suo particolare modo di raccontare e cantare la pulsazione profonda di paesi lontani

Share